Pagamenti tramite il codice QR: una tendenza che si sta sviluppando rapidamente

Blog_QRCode

Immagini un cliente che per una bella somma ha appena fatto acquisti da Lei e si accorge di aver dimenticato il portafoglio a casa. Niente contanti. Nessuna carta di credito. Vendita sfumata?

Non necessariamente. Perché oggi quasi nessuno va in giro sprovvisto di smartphone. E sempre più persone hanno installato sul dispositivo una App che consente di effettuare i pagamenti, come ad esempio TWINT, un servizio che attualmente conta in Svizzera già oltre un milione di utenti. Per poter accettare i pagamenti tramite le apposite App, al negoziante non occorre alcun apparecchio aggiuntivo. TWINT ad esempio, consente di effettuare pagamenti non solo tramite specifici apparecchi di lettura dell’applicazione (i cosiddetti Beacon), ma anche con il codice QR. Il terminale di pagamento presso il commerciante genera un corrispondente codice QR, acronimo che indica Quick Response, ossia risposta rapida, e il pagamento avviene davvero alla velocità di un fulmine: il cliente scansiona il codice individuale che appare sul display del terminale di pagamento, conferma l’operazione e voilà, il gioco è fatto, in meno di tre secondi.

Il campo di applicazione dei terminali di pagamento con i codici QR non si limita alle App svizzere o europee. Ad esempio, a differenza della Svizzera, dove la quota di transazioni tramite smartphone è ancora nell’ordine di una percentuale a una cifra (con una tendenza in aumento sempre più forte), in Cina pagare con lo smartphone è diventata nel frattempo la norma, surclassando un mezzo come la carta di credito, mentre ormai il denaro contante è destinato a diventare un pezzo da museo. La Svizzera è una meta molto apprezzata dai turisti cinesi. E i cinesi acquistano volentieri da noi, amando pagare come sono abituati: con lo smartphone, affidandosi ai servizi di pagamento noti soprattutto in Cina, come WeChat Pay e Alipay. Tra non molto si potrà pagare anche in Svizzera con le App cinesi: CCV prevede di offrire un aggiornamento Alipay per i Suoi terminali a partire da giugno e di muoversi in tal senso anche per quanto concerne WeChat Pay. Così in futuro anche i Suoi clienti cinesi potranno tranquillamente lasciare il portafoglio a casa. E a Lei non sfumerà nessuna vendita.

Tutti i terminali CCV attuali sono compatibili con i codici QR: CCV Mobile WiFi (tranne il CCV Mobile Move 3500, CCV ITS Lane 5000).